• pubblicita-fiere

Chiamparino: no Corona a IDEASPOSA

Pubblicato il . Postato in Eventi e Fiere Sposi

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 



Polemiche sulla presenza di CORONA a IDEA SPOSA

Il re del gossip ospite a Idea Sposa, patrocinata dal Comune, fa infuriare il primo cittadino

Seguono articoli tratti da : La Stampa.it

Idea Sposa, Corona attacca il sindaco (17/11/2010)

Il testimonial: deve dirmi in faccia che non mi vuole

Mi dia il numero del telefonino del sindaco: voglio vedere se ha il coraggio di dirmelo in faccia, e per me la nostra intervista finisce qui!».

Il bello di Fabrizio Corona è che non tradisce mai le aspettative: lui lo disegnano così. E, puntualmente, saputo dai cronisti che Chiamparino aveva chiesto a «Idea Sposa» di ritirare il patrocinio dopo aver scoperto che il testimonial della manifestazione era proprio lui, lo sciupafemmine (e secondo le ultime illazioni anche sciupamaschi) Corona si è prodotto in uno dei suoi super-rissosi show: «Me lo dica Chiamparino, datemi il suo numero» è insorto il fotografo più famoso d'Italia. Ma, siccome il sindaco non ha voglia di avere a che fare con Corona né come istituzione né a titolo personale, la conversazione fra Chiamparino e il fidanzato di Belen non c'è mai stata.

In compenso, ieri, si è allungata la lista degli enti che di fronte alla prospettiva di un testimonial super tatuato, super chiacchierato e pure super processato per una rassegna dedicata alle future famiglie ha deciso di ritirare il proprio patrocinio. Hanno seguito l'esempio del Comune sia la Regione sia la Provincia. «Corona è un personaggio che ritengo incompatibile con il decoro delle istituzioni - ha commentato il presidente della Provincia Antonio Saitta -; nella richiesta di patrocinio gli organizzatori non avevano fatto alcun cenno alla sua presenza che risulta invece pubblicizzata sui manifesti affissi a Torino. Idea Sposa è libera di invitare chi vuole, ma se chiede e ottiene il patrocinio delle istituzioni ritengo abbia il dovere di non metterle in imbarazzo».

Il Comune di Torino invece si è spinto addirittura oltre le parole di sdegno pronunciate lunedì dal sindaco Chiamparino. L'assessore ai Servizi civici Giovanni Maria Ferraris (Moderati) ha infatti inviato agli organizzatori di «Idea Sposa» una lettera (per niente moderata) per ritirare insieme con il patrocinio anche lo stand: «Purtroppo la notizia della presenza come ospite d'onore e testimonial del signor Fabrizio Corona, oltre a lasciarci particolarmente perplessi, ci ha indotto a revocare il patrocinio.

E' pertanto mio dovere, nel salvaguardare l'immagine della nostra Città e dei suoi cittadini, esprimere fermamente il mio disappunto e contrarietà a questa scelta che nel caso venisse confermata mi vedrebbe obbligato a revocare la completa partecipazione della Città all'evento, ritirando anche la presenza con lo stand fieristico prenotato». Che faranno gli organizzatori di «Idea Sposa»? Si rassegneranno a pagare una penale al manager di Corona (annullando la sua presenza) oppure preferiranno non rovinarsi i rapporti con gli enti locali? Ancora ventiquattr'ore e il giallo, se vogliamo chiamarlo così, sarà risolto.

E chissà, forse qualcuno accetterà il suggerimento di quell'assessore «no, il nome no, per favore» che ieri in giunta proponeva di «confinare l'ospite Corona nell'angolo dell'addio al nubilato».

Fabrizio Corona ospite a Idea Sposa
L'ira del sindaco: "E' imbarazzante" (16/11/2010)

Comune, Provincia e Regione ritirano il patrocinio alla manifestazione. Saitta: «Incompatibile con il decoro»

Dopo il Comune di Torino, la presenza a Idea Sposa , come testimonial, di Fabrizio Corona ha fatto irritare anche la Provincia e la Regione che hanno ritirato il patrocinio concesso alla manifestazione. «E' un personaggio che ritengo incompatibile con il decoro delle istituzioni», commenta il presidente Saitta che oggi ha inviato una comunicazione agli organizzatori per informarli della decisione.

«Nella richiesta di patrocinio - spiega Saitta - non veniva fatto alcun cenno alla presenza di Fabrizio Corona, che risulta invece molto pubblicizzata sui manifesti. Idea Sposa è libera di invitare chi vuole, ma se chiede ed ottiene il patrocinio delle istituzioni ritengo abbia il dovere di non metterle in imbarazzo».

Ieri a sobbalzare per la scoperta era stato il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino. E mentre gli organizzatori si affrettavano a minimizzare, sottolineando che il discusso paparazzo farà solo una comparsata, il primo cittadino non ha lasciato spazio a trattative: «Un patrocinio si da a opere che hanno un valore sociale o culturale, e Corona non promuove modelli edificanti - ha detto lapidario - nè dal punto di vista culturale, nè da quello educativo». Anche Regione Piemonte e Camera di Commercio hanno concesso il loro logo per la manifestazione, resta da vedere se seguiranno gli altri Enti.

E mentre la questione arriva in Giunta, sul sito di Guida al Matrimonio, la presenza di Corona a Idea Sposa per il 21 novembre, è reclamizzata con toni edificanti: «Proveniente da una scuola di giornalismo, esce a testa alta dalle vicende giudiziarie, accingendosi a un nuovo inizio, con la sua agenzia, fondata su rigore etico. Si gode l'amore con la sua compagna e per il figlioletto. Fare il padre non è semplice, in passato è stato assente, ma si sta impegnando perché non accada più».

Il sindaco: o me o Corona (16/11/2010)

Il re del gossip ospite a Idea Sposa, patrocinata dal Comune, fa infuriare il primo cittadino

Non si è messo polemicamente a cantare «Pazza idea» il sindaco Chiamparino, ieri pomeriggio, ma chi gli era vicino in Consiglio comunale racconta che quando ha scoperto dal suo assessore Ferraris chi era il testimonial di «Idea Sposa» a cui il Comune ha dato il gratuito patrocinio, ha avuto una reazione opposta e contraria al tanto caro stile dell «esageroma nen». «Fabrizio Corona? - è insorto - testimonial dedicato alle future famiglie? Ritiriamo subito il simbolo del Comune».

In serata gli organizzatori hanno cercato di minimizzare: «Corona farà solo una comparsata, non sarà certo il personaggio simbolo della manifestazione», ma Chiamparino non era in vena di fare sconti: «Un patrocinio si dà a opere che hanno un valore sociale e culturale. E Corona non può certo promuove modelli edificanti: né dal punto di vista culturale né da quello educativo». Oggi comunque la questione sarà affrontata dalla giunta comunale. L'assessore Ferraris valuterà insieme col sindaco e i colleghi il da farsi. Ma da quanto si sa nemmeno nozze lampo riparatrici con Belen potrebbero far tornare sui propri passi Chiamparino.

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle
  • Nessun commento trovato

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.

Ultimi Fornitori

Ultime Discussioni

________
Scritto da Larryfrony
<h1>Viagra - Does Viagra Increase Possibility Of Of Cardia...
Sprawdz popularne zestawienie z pozyczkami przez internet na www <...

Riviste Cataloghi

  • gruppo-ci-due-catalogo-banner-2017-240
  • gruppo-ci-due-catalogo-2017