• pubblicita-fiere

Ma quanto mi costa? Come spendere meno senza rinunciare a nulla o quasi.

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Se il vostro compagno o la vostra compagna non vuole sentire parlare di matrimonio con la scusa dei costi improponibili, forse non sa che oggi è anche possibile organizzare un matrimonio “low cost”.

Secondo le statistiche, infatti, per organizzare il giorno più bello della vita occorrono almeno 20 mila euro al nord, che quasi raddoppiano al sud. Si rischia di dover attivare un finanziamento per potere coprire tutte le spese di catering, fiori, abiti etc. Ed è solo un'illusione quella di risparmiare stampando le partecipazioni in casa o ricorrendo a bomboniere fai da te.

I gioielli delle nozze: non solo fede...

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Le fedi sono il simbolo del matrimonio per eccellenza; con il loro scambio, culmine della cerimonia sia religiosa, sia civile, la coppia si promette amore eterno davanti a parenti e amici.

Usate fin dall'epoca cristiana, venivano indossate nell'anulare perché era credenza diffusa che questo dito fosse percorso da una vena collegata direttamente con il cuore. Nel 1700 nasce invece l'usanza di incidere i nomi degli sposi e la data delle nozze all'interno della vera.

Siamo al verde! Quando il matrimonio diventa ecologico.

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Dai pranzi luculliani con decine di portate, agli oggetti bomboniere che finiscono dimenticati in un armadio, il matrimonio comporta oggi un grosso dispendio di risorse anche economiche, che spesso si trasformano in spreco.
Se siete attenti e sensibili al rispetto della natura è possibile però organizzare un matrimonio in verde, ossia un vero e proprio matrimonio ecologico, senza dover per forza rinunciare all'eleganza ma nel completo rispetto dell'ambiente.
Ecco allora alcuni consigli per avere una cerimonia ecologicamente impeccabile.

Matrimonio all'estero : in arrivo i Destination Weddings

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Avete mai pensato di invitare pochi amici e parenti stretti in un paese esotico per celebrare il vostro matrimonio?

Ecco una nuova tendenza, nata come sempre nei paesi anglosassoni , che si sta diffondendo anche nel Bel Paese: i destination weddings. L'espressione inglese significa proprio celebrare il proprio matrimonio in un Paese diverso da quello in cui si vive.

Sposi a San Valentino: si lo voglio

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Eccoci anche quest'anno in prossimità della festa degli innamorati, San Valentino., che trae origine da numerose leggende. Una tra le più note è quella della 'rosa della riconciliazione'.
Si racconta che Valentino, vescovo di Terni, fosse intervenuto in un litigio tra due fidanzati porgendo loro una magnifica rosa e li avesse pregati di riconciliarsi stringendone insieme il gambo evitando le spine e pregando affinché il Signore mantenesse vivo in eterno il loro amore. Qualche tempo dopo la giovane coppia tornò da lui per chiedere la benedizione del loro matrimonio. Da allora in molti iniziarono ad andare in pellegrinaggio da Valentino il 14 di ogni mese. Febbraio fu scelto perché il mese in cui, nel 273, egli morì.

Ultima tendenza: il Matrimonio all'Americana.

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Molte future spose sognano ad occhi aperti immaginando il loro matrimonio in riva al mare, nel parco secolare di un castello o nel giardino di una villa ottocentesca vista lago. Ma è veramente possibile sposarsi come in una soap opera? Sull'argomento va fatta un pò di chiarezza. Prima di tutto bisogna distinguere tra rito civile e cerimonia religiosa. E' impossibile celebrare un matrimonio religioso al di fuori di una Chiesa, nemmeno in una cappella privata, a meno che non ne siate i fortunati proprietari.

L'abito da sposa : cosa scegliere nel 2010 ?

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Dopo aver detto si, ecco che il primo pensiero della futura sposina si rivela essere la scelta dell'abito! Sfogliare centinaia di riviste e visitare tantissimi siti internet non è che l'inizio e a volte può creare ancora più confusione.

Essendo una scelta importante, niente panico. Sedetevi a tavolino e ragionate con calma. Innanziutto l'abito deve essere coerente con tutta la cerimonia, se in comune o in chiesa, di giorno o di sera, in base all'età della sposa e , molto importante alle sue caratteristiche fisiche.

Per il matirmonio in castello ad esempio evitate il tailleur, per il ricevimento in loft bocciati tulle e abiti effetto bomboniere. Ma cosa ci propone la moda per il 2010?

Torta nuziale e non solo: un dolce ricevimento

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0

Uno dei momenti salienti del ricevimento di nozze è sicuramente il taglio della torta. Inizialmente considerata come forma di ostentazione e segno di 'scarsa raffinatezza', solo a partire dalla metà del '900, è entrata di diritto a far parte del banchetto di nozze, diventando nel tempo un momento irrinunciabile.

Ultimi Fornitori

Ultime Discussioni

Лучшие цены на двери в г.Барнауле <img src="http://s8.uploads.ru/t...
________
Scritto da Larryfrony
<h1>Viagra - Does Viagra Increase Possibility Of Of Cardia...

Riviste Cataloghi

  • gruppo-ci-due-catalogo-banner-2017-240
  • gruppo-ci-due-catalogo-2017